Quante vittime, quanti sopravvissuti?

Non esiste un numero ufficiale e definitivo delle vittime delle persecuzioni naziste, così come non è stata mai trovata una documentazione completa ed esaustiva che contenga il numero esatto dei morti causati dalla Shoah o dalla Seconda Guerra Mondiale.

Questo anche perchè gli stessi nazisti ebbero fretta e cura di distruggere evidenze e documenti che avrebbero meglio potuto dare la dimensione reale delle loro azioni, senza per fortuna riuscirci del tutto.

Per le stesse ragioni è davvero improbo provare a calcolare il numero di sopravvissuti, cioè quanti che tra il 1933 e il 1945 siano stati deportati, perseguitati, o discriminati, da parte dei Nazisti o dei loro alleati, ma anche tutti i rifugiati e coloro che si erano nascosti nel tentativo di sottrarsi alla strage pianificata dai nazisti. Il numero dei sopravvissuti varia molto nazione per nazione, non tutti i governi nazionali infatti garantirono ai nazisti lo stesso appoggio nell’identificare gli Ebrei da deportare e nell’organizzare i trasporti. Tra gli stati meno colpiti ricordiamo: Albania, Bulgaria, Danimarca e Finlandia (quasi tutti gli ebrei sopravvissero), ma anche Italia e Francia (circa l’80%).

I numeri che vengono riportati di seguito si riferiscono alle vittime, e sono il risultato di stime e calcoli basati su diverse tipologie di dati (censimenti, archivi tedeschi e dei paesi dell’asse, indagini compiute dopo la guerra), e sono quindi suscettibili di ulteriori integrazioni man mano che dovessero essere ritrovati altri documenti. 

Categoria Numero di vittime
Ebrei 6 milioni
Civili sovietici circa 7 milioni (inclusi 1,3 milioni di civili ebrei sovietici, anche inclusi nei 6 milioni di Ebrei)
Prigionieri di guerra sovietici circa 3 milioni (inclusi circa 50.000 soldati ebrei)
Civili polacchi, non-ebrei circa 1,8 milioni (inclusi tra i 50.000 e i 100.000 membri delle elites polacche)
Civili serbi (in Croazia, Bosnia, ed Erzegovina) 312.000
Persone disabili che vivevano in istituti  fino a 250.000
Rom (Zingari) fino a 250.000
Testimoni di Geova circa 1.900
Criminali recidivi e individui definiti asociali almeno 70.000
Oppositori politici tedeschi e membri della Resistenza nei paesi dell’Asse numero indeterminato
Omosessuali centinaia, forse migliaia (inclusi i quasi 70.000 criminali recidivi e gli asociali elencati precedentemente)

Se invece limitiamo la nostra attenzione ai campi di sterminio di AuschwitzBirkenau, questi sono i numeri – terribili – che ci presentano gli storici:

I deportati ad Auschwitz furono all’incirca:

  • 1.100.000 Ebrei
  • Circa 140.000-150.000 polacchi
  • 23.000 Rom
  • 15.000 prigionieri di guerra sovietici
  • 25.000 prigionieri appartenenti ad altre etnie

Di questi, almeno 1.100.000 persone hanno perso la vita ad Auschwitz, il 90% dei quali Ebrei. 

numero di deportati ad Auschwitz
numero di deportati ad Auschwitz

FONTI:

La Memoria rende Liberi - Memory makes us Free - ISIS Europa