Memoriale delle Ceneri

Normalmente, nei campi di sterminio nazisti le ceneri dei defunti, ad Auschwitz erano centinaia se non migliaia al giorno, venivano disperse nei fiumi e nei boschi circostanti.

Ma soprattutto negli ultimi mesi di guerra, incalzati dall’imminente fine e dall’oramai sicura sconfitta, i nazisti iniziarono a disperdere le ceneri anche in fosse interne al campo che venivano poi ricoperte d’acqua, agevolati in quest’opera dalle vaste aree paludose di Birkenau.

Le quattro lapidi nere poste a poca distanza dal Krematorium II, sono dedicate proprio alle ceneri dei defunti, ed hanno lo scopo di ricordare a noi tutti in che modo atroce centinaia di migliaia di prigionieri furono dispersi nell’aria e nelle acque.

Memoriale delle ceneri
Memoriale delle ceneri – Auschwitz II Birkenau – “In memoria degli uomini, donne e bambini caduti vittime del genocidio nazista. Qui giacciono le loro ceneri. Possano le loro anime riposare in pace”

In un certo senso visitare Auschwitz II Birkenau significa anche passeggiare su terreni tuttora intrisi di acqua e ceneri, e compiere un vero e proprio pellegrinaggio nel più grande cimitero del mondo, a cielo aperto, del tutto privo di bare.

FONTI:

La Memoria rende Liberi - Memory makes us Free - ISIS Europa