Struttura dell’opera

La memoria rende liberi
Al visitatore - Lettera di Primo Levi
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
PlayPause
previous arrownext arrow
Shadow
Slider
I contenuti de “La memoria rende liberi” sono strutturati nelle seguenti macroaree, che corrispondono ad altrettante categorie di pagine Web e di ambienti virtuali:

Questa complessa ed articolata applicazione Web può essere percorsa e fruita in svariate modalità, te ne consigliamo due:

  • Ambienti virtuali: è il viaggio in realtà virtuale più completo ed immersivo mai creato sulla Shoah, in cui si alternano materiali multimediali originali e d’archivio, presentati in maniera innovativa ma anche in pieno accordo col rigore che la Storia pretende, da esplorare (magari armato di visore VR) per conoscere ed emozionarsi al tempo stesso

==> Entra nel racconto virtuale – “La memoria rende Liberi” <==

  • Pagine Web: è la totalità di tutte le pagine Web multimediali (testo, immagini, video…) da percorrere se non vuoi (o non puoi) accedere agli ambienti virtuali; qui troverai comunque la stessa mole di informazioni storiche e di emozioni. Ti consigliamo questa modalità di fruizione se hai una connessione al Web lenta o un dispositivo mobile non recente.

==> Entra nelle pagine Web – “La memoria rende Liberi” <==

La Memoria rende Liberi - Memory makes us Free - ISIS Europa