Le latrine

E’ questo uno dei luoghi in cui più di altri si manifesta come i nazisti riuscirono a seppellire anche l’ultimo barlume di umanità rimasta in dote ai poveri prigionieri.

Le latrine erano costituite da tanti fori affiancati, e non erano provviste di scarico: un addetto provvedeva a ripulirle periodicamente, e questo compito era addirittura molto ambito tra i prigionieri: gli escrementi infatti producevano naturalmente calore e le SS non si avvicinavano per la puzza.

Latrine in baracca di legno - Auschwitz 2 Birkenau
Latrine maschili in baracca di legno – Auschwitz 2 Birkenau

E se pensiamo che prima di questa fetida baracca di legno, per le necessità fisiologiche degli internati erano previste delle fosse all’esterno, nelle quali spesso i prigionieri cadevano per la stanchezza, il quadro della desolazione è tristemente completo.

I kapo avevano il compito di dirigere persino queste attività, e concedevano pochi secondi per il loro espletamento.

La Memoria rende Liberi - Memory makes us Free - ISIS Europa